Valletta del Silenzio e Stradella della Rotonda.

By domenica, ottobre 18, 2015 0 No tags Permalink 0

20151017_114518

LA VALLETTA DEL SILENZIO: UN INCANTEVOLE PATRIMONIO DI NATURA, ARCHITETTURA E STORIA.

La Valletta del Silenzio è un’ area protetta di straordinario interesse didattico, un patrimonio naturalistico, artistico e storico che custodisce una assoluta unicità a livello nazionale. “Si tratta di una porzione di territorio di eccezionale rilevanza paesaggistica e ricca di suggestioni e memorie di carattere artistico e letterario, che comprende la vallata pianeggiante cinta ad arco dalle ultime propaggini settentrionali dei Colli Berici e dalla lieve altura su cui sorge villa Almerico Capra, e prosegue oltre tale rilievo fino alla Riviera Berica, lungo il corso del fiume Bacchiglione.

Tale contesto, già celebrato da Palladio nei Quattro Libri quale sito “de gli ameni, e dilettevoli che si possano ritrovare”, ambito di particolare bellezza nel quale il maestro ha compiuto, con la Rotonda, una delle sue realizzazioni più geniali ed emblematiche per la capacità di integrazione fra l´opera architettonica e l´ambiente naturale, annovera lungo i suoi margini altre significative emergenze, quali Villa Valmarana ai Nani, Villa Guiccioli con il suo ricco parco boscato, il santuario di Monte Berico e altre ville di importanza storico – architettonica”.

Abbiamo seguito con attenzione il dibattito attraverso i giornali e i comunicati televisivi, conosciamo molto bene la Valletta del Silenzio, le sue problematiche e necessità, e abbiamo partecipato qualche anno fa al progetto, promosso dalla Regione Veneto, PAYS MED URBAN, azione pilota per la valorizzazione paesaggistica dell’area a sud di Vicenza, in particolare dell’area “La Valletta del Silenzio”: alta qualità del paesaggio come elemento chiave.

Cogliamo questa occasione per rendere noto il nostro punto di vista e contribuire ad un dibattito culturale aperto e propositivo.

Vi aggiorniamo e cerchiamo di contribuire ad un dibattito culturale aperto e propositivo.

20151017_120421

Aggiornamenti e comunicato stampa.

La sistemazione finale dell’oasi crediamo non sia rispettosa della buffer zone di protezione della Villa Rotonda.

Il nostro compito è quello di essere tutori del patrimonio e del paesaggio culturale ma anche trasmettitori di valori educativi per le nuove generazioni.

Una “strada paesaggio”, unica proprio perché vicina alla Rotonda non può essere trasformata in un tratto di strada residenziale con annessa pista ciclabile.

Chiediamo ” un pò di umiltà’ verso il patrimonio ereditato, un patrimonio che ci rappresenta in tutto il mondo e un po’ di sensibilità paesaggistica!

COMUNICATO_STAMPA_VALLETTA17.10.2015

Pays Med Urban_Verbale_immagini (1)

Comments are closed.